• Pubblicata il:
  • Autore: Piero Segafredo
  • Categoria: Racconti trav
  • Pubblicata il:
  • Autore: Piero Segafredo
  • Categoria: Racconti trav

Valigetta rosa...

Questa la devo raccontare, è stato il mio primo approccio nel mondo trans dal vivo e in prima persona....
Come al solito ero al sexy shop a svolgere il mio lavoro, quando ricevo una telefonata da un ragazzo che mi chiede di fissare un appuntamento con la valigetta rosa per mostrargli dei vestitini sexy che vendiamo in negozio, sul momento mi sembrava una cosa abbastanza normale, pensavo fosse per la sua ragazza a volte accade che fanno chiamare dai propi uomini perchè si vergognano....
Una volta accordati per il giorno e l'ora , non ci avevo più pensato, fino al momento della serata, come sempre io molto professionale mi presento a casa di questo ragazzo , lui mi fa entrare, l'ambiente era molto curato e profumato, sembrava propio ci fosse dietro la mano di una donna io senza pensarci mi accomodo e inizio ad aprire la mia valigetta, il tipo mi si era assentato per un minuto nel mentre io mi stavo preparando, quando ritorna e si mette comodo per la mia illustrazione.... li avevo già capito che i vestitini e le scarpe col tacco erano per lui; io sempre molto professionale avevo iniziato a mostrargli e spiegargli tutto nei minimi particolari: di che materiale erano fatti, come si potevano lavare senza rovinare, i vari dati tecnici ecc...
Dopo alcuni minuti di spiegazione, il ragazzo mi chiede se poteva provare ad indossare alcuni articoli che gli interessavano, per vedere se gli andavano bene a livello di taglie e devo dire che in effetti quel vestitino sexy in pizzo, con quelle calze autoreggenti e quei tacchi non era poi male, anzi, era molto femminile, a tutti gli effetti sembrava una donna... lui molto orgoglioso mi stava sfilando davanti per mostrarmi come stava chiedendomi il mio parere, chiaramente un pò perchè ero di parte e un pò perchè meritava veramente gli dicevo che stava molto bene e che un giro in giostra me lo sarei fatto con lui.....
In men che non si dica era già davanti a me che si strusciava contro al ginocchio col sedere mentre mi cercava di istigarmi ballando... ad un certo punto mi sale sopra a smorza candela e mi inizia a palpare il cazzo, io non riuscivo più a trattenermi, aveva un fisico liscio e curato propio come una donna, i miei ormoni si stavano gonfiando e lui mi stava tirando fuori il cazzo, ormai avevamo imboccato una strada a senso unico , quindi era giusto dargli soddisfazione e farglielo sentire tutto!!!
Aveva un culetto così stretto che sembrava quasi vergine, il suo movimento con le anche mi stavano facendo impazzire, quella si che era una bella trav, femminile e curatissima..... e fu la prima volta che ho inculato un uomo

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!